Indice del forum Michael Jackson Anotherpartofus

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Rassegna stampa del 5 e 6 giorno di processo

 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Processo a Murray (Aggiornamenti)/Conrad Murray Trial
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Nov 18, 2017 2:47 am    Oggetto: Ads

Top
szwaby82
Site Admin
Site Admin


Registrato: 21/09/09 21:26
Messaggi: 9249

MessaggioInviato: Gio Ott 06, 2011 7:48 am    Oggetto: Rassegna stampa del 5 e 6 giorno di processo Rispondi citando

Conrad Murray and the Voices That Ring True

He's the greatest entertainer in the world. I'm taking that money, a million children, children's hospital, the biggest in the world, Michael Jackson's Children's Hospital..."

This last sentence taken from the haunting audio recording of Michael Jackson under the influence of "unknown agents" is a key element of the involuntary manslaughter case that the state of California is currently building against Dr. Conrad Murray. Hearing this voice cracked the door open for the jury into the private state of mind of the deceased and exposed the intimate knowledge that the accused had of his celebrity patient. The recording also presented a window of truth to the global humanitarian that Michael Jackson truly was. Would a man with these grand hopes and dreams actually risk taking his own life for a few hours of sleep?

It was shocking, disheartening and enraging for many to hear Jackson in such an eerie state of sedation. The slurred pattern of speech contrasted so sharply with his known vocal genius. Could that have even really been him? A tidal wave of emotion swept through the courtroom as Jackson's voice echoed in the hallowed halls of justice. Who was the person responsible for putting Michael Jackson into this dangerous state? Why did Conrad Murray covertly record this personal telephone conversation? What was the real power dynamic in this lethal physician and patient relationship? Why did everything go so horribly wrong on June 25, 2009?

The audio recording was a dramatic, yet effective focal point of deputy district attorney David Walgren's opening statement. Coupled with frantic 911 calls, voicemail recordings and cell phone records, collectively, the voices that emanated from Michael Jackson's home have begun to paint a very disturbing picture of the defendant and timeline of events. They reveal the ill-fated decisions of a man who acted repeatedly with a consciousness of guilt as he abandoned his patient in a desperate attempt to cover-up his negligent acts. Although painful to listen to, it was Jackson's voice that was the first bold brushstroke needed for the messy portrait that is now taking shape right before our eyes.

With each new hour of testimony, it is becoming clearer that a once strong man was gradually rendered powerless in the hands of a greedy, unethical and highly unprepared enabler. The prosecution's evidence and witnesses have successfully started to demonstrate that Dr. Conrad Murray repeatedly acted with gross negligence through multiple and extreme deviations from the proper standards of medical care.

As the audio recording so vividly reveals, Murray had knowledge of Jackson's career motivations as well as his mental and physical states in the months prior to his death. Even while heavily sedated, Jackson revealed his underlying rationale for pursuing what may have been the most grueling professional endeavor of his life. Michael Jackson's words indicated that he wanted to make history for the sole purpose of helping children.

Even with this knowledge, Conrad Murray continued to deceptively stockpile and feed his patient excessive and ultimately deadly amounts of sedatives and propofol. As a medical professional, did Murray truly believe giving Michael Jackson all of these drugs would help him be "the greatest entertainer in the world?" It is highly unlikely. Did he really think that Michael Jackson would ever be able to create the children's hospital of his dreams if he continually plied him with debilitating substances? Probably not. Or, was he just acting like an employee aiming to please his employer in order to keep a steady $150,000 per month paycheck rolling into his bank account? Definitely, yes.

The defense's far-fetched theory that Jackson self-administered a highly lethal combination of sedatives and propofol behind Dr. Murray's back is also undercut by the audio recording. Depicted as seemingly forward thinking, it is clear that Michael Jackson had too many goals he wanted to accomplish and too much that he wanted to give back to the world. Why would he then risk taking his life into his own hands? Could he have even killed himself in the manner that the defense described in their opening statement? Ultimately, this case may boil down to a battle of the experts who will debate whether the "perfect storm" theory of Michael Jackson's instantaneous death really holds any merit. It already looks weak on its face.

Through a close examination of Jackson's cultural legacy, it is clear that he always strove to serve a humanitarian purpose through his work. He gave millions of dollars to charity throughout his life. Therefore, it is not a stretch to believe that all he wanted to do was accomplish that objective again but now on the largest scale possible. As his voice reveals, the intentions were grand, yet also singular in their focus. Jackson likely believed that the "This Is It" concert series would help him travel to the furthest possible point on the road of his lifelong humanitarian dream. He trusted Dr. Conrad Murray, as his personal physician, to help him arrive at his destination safely. As the evidence presented so far in the trial indicates, Murray failed miserably in that task.

Whatever the verdict in this case will be, perhaps the world will eventually notice how much potential good was cut short by this avoidable tragedy. Michael Jackson's voice and all the other voices of this dramatic tale are starting to ring true. They are telling the story of a doctor intoxicated by celebrity and lured by money who all but abandoned acceptable standards of medical practice and professional ethics to serve his personal needs. As prosecutor David Walgren argued, it was the "acts and omissions" of Dr. Conrad Murray that led Michael Jackson, his only patient, to a "premature death at age 50."

As the morbid image of a lifeless Jackson laying on a hospital gurney and labeled "Homicide," spread virally around the world, it became burned into the public's consciousness and will never be forgotten. Understandably sickening to many, the dreary image also serves as an extremely powerful symbol and stark reminder that in Michael Jackson's valiant attempt to save the lives of others, this wounded messenger unnecessarily lost his own bright future. Finally, the voices of justice are saying that this should have never happened to such a man.




Conrad Murray e le voci che suonano vere


"E' il più grande intrattenitore del mondo. Sto prendendo quei soldi, un milione di bambini, l'ospedale dei bambini, il più grande del mondo, l'ospedale per bambini di Michael Jackson..."

Quest'ultima frase presa dalla registrazione audio inquietante di Michael Jackson, sotto l'influenza di "agenti sconosciuti", è un elemento chiave del caso di omicidio colposo che lo stato della California sta attualmente costruendo contro il dottor Conrad Murray. Sentire questa voce ha buttato giù la porta e fatto entrare la giuria nello stato privato della mente del defunto ed ha esposto la profonda conoscenza che l'imputato aveva del suo paziente celebre. La registrazione ha presentato anche una finestra di verità sull'umanitario mondiale che era davvero Michael Jackson. Un uomo con queste grandi speranze e questi grandi sogni correrebbe davvero il rischio di perdere la vita per qualche ora di sonno?

E' stato scioccante, sconfortante e ha fatto infuriare molti ascoltare Jackson in quell'inquietante stato di sedazione. Il modo di parlare impastato contrasta in modo così netto con il suo riconosciuto genio vocale. Può essere davvero lui? Un'ondata di emozione ha attraversato l'aula quando la voce di Jackson ha echeggiato nella sacre sale della giustizia. Chi era responsabile di aver messo Michael Jackson in questo stato pericoloso? Perché Conrad Murray ha registrato segretamente questa conversazione telefonica personale? Quali erano le reali dinamiche di potere in questo letale rapporto medico paziente? Perché è andato tutto così terribilmente storto il 25 giugno 2009?

La registrazione audio è stata drammatica, ma anche l'efficiente punto focale della dichiarazione di apertura del vice procuratore distrettuale David Walgren. Abbinate alla frenetica chiamata al 911, alle registrazioni vocali e alle registrazioni dei cellulari, le voci che provenivano dalla casa di Michael Jackson hanno cominciato a dipingere un quadro molto inquietante del convenuto e della cronologia degli eventi. Rivelano le sventurate decisioni di un uomo che ha agito più volte con una consapevolezza di colpa, come quando ha abbandonato il suo paziente in un disperato tentativo di coprire i suoi atti di negligenza. Anche se dolorosa da ascoltare, la voce di Jackson è stata la prima pennellata coraggiosa necessaria per il ritratto confuso che sta prendendo forma sotto i nostri occhi.


Dopo ogni ora di testimonianze sta diventando chiaro che un uomo una volta forte è stato gradualmente reso impotente nelle mani di una persona avida, immorale e altamente impreparata. Le prove dell'accusa e i suoi testimoni hanno cominciato a dimostrare che il dottor Conrad Murray ha ripetutamente agito con colpa grave, attraverso deviazioni multiple ed estreme dagli standard adeguati di assistenza medica.

Come rivela la registrazione audio in modo così vivido, Murray era a conoscenza delle motivazioni di Jackson per la sua carriera, così come conosceva il suo stato mentale e fisico nei mesi precedenti la sua morte. Anche mentre era sotto sedativi, Jackson ha rivelato la sua giustificazione logica per il perseguimento di quello che poteva essere lo sforzo più duro della sua vita professionale. Le parole di Michael Jackson indicano che voleva fare la storia con l'unico scopo di aiutare i bambini.

Anche con questa conoscenza, Conrad Murray ha continuato ad accumulare ingannevolmente e a fornire quantità mortali di sedativi e propofol al suo paziente. Come medico Murray credeva veramente che dare a Michael Jackson tutti questi farmaci l'avrebbe aiutato a essere "il più grande intrattenitore del mondo?" È altamente improbabile. Pensava davvero che Michael Jackson sarebbe mai stato in grado di creare l'ospedale pediatrico dei suoi sogni se lo riempiva continuamente di sostanze debilitanti? Probabilmente no. Oppure, lui si comportava come un dipendente che vuole compiacere il suo datore di lavoro al fine di mantenere i 150.000 dollari al mese di stipendio sul suo conto in banca? Decisamente, sì.


Anche l'inverosimile teoria della difesa che Jackson si sia auto-somministrato una combinazione altamente letale di sedativi e propofol alle spalle del dottor Murray è minata dal registrazione audio. Raffigurato come apparentemente concentrato sul futuro, è chiaro che Michael Jackson aveva troppi obiettivi che voleva realizzare e troppe cose che voleva ridare al mondo. Perché rischiare di togliersi la vita da soloi? Avrebbe potuto uccidersi nella maniera descritta dalla difesa nella sua dichiarazione di apertura? In definitiva, questo caso può ridursi ad una battaglia degli esperti che discuteranno se la teoria della "tempesta perfetta" della morte istantanea di Michael Jackson ha davvero un senso. Sembra già debole di suo.

Attraverso un attento esame del patrimonio culturale di Jackson, è chiaro che egli si è sforzato sempre di servire uno scopo umanitario attraverso il suo lavoro. Ha dato milioni di dollari in beneficenza per tutta la vita. Pertanto, non è difficile da credere che tutto quello che voleva fare era raggiungere questo obiettivo ancora una volta, ma su più grande scala. Come rivela la sua voce, le intenzioni erano grandi, ma anche singolari nel loro punto focale. Jackson probabilmente credeva che la serie di concerti "This Is It" l'avrebbe aiutato a raggiungere il punto più lontano possibile sulla strada del suo sogno umanitario di una vita. Confidava nel dottor Conrad Murray, il suo medico personale, perché lo aiutasse a giungere a destinazione in modo sicuro. Come indicano le prove presentate finora nel processo, Murray ha fallito miseramente in questo compito.

Qualunque sarà il verdetto in questo caso forse il mondo finirà per notare l'enorme potenziale reciso da questa tragedia evitabile. La voce di Michael Jackson e tutte le altre voci di questa storia drammatica stanno iniziando a suonare vere. Stanno raccontando la storia di un medico intossicato dalla celebrità e attirato dal denaro che ha del tutto abbandonato gli standard accettabili della pratica medica e della deontologia professionale per servire i suoi bisogni personali. Come ha sostenuto il procuratore David Walgren, sono stati gli "atti e omissioni" del dottor Conrad Murray che hanno portato Michael Jackson, il suo unico paziente, ad una "morte prematura all'età di 50 anni."

L'immagine morbosa di un Jackson senza vita su una barella dell'ospedale etichettata come "Omicidio" che è stata diffusa viralmente in tutto il mondo, ha bruciato nella coscienza del pubblico e non sarà mai dimenticata. Comprensibilmente insopportabile per molti, l'immagine cupa serve anche come un simbolo molto potente e un duro monito che nel coraggioso tentativo di Michael Jackson di salvare la vita degli altri, questo messaggero ferito ha perso inutilmente il suo futuro luminoso. Alla fine le voci della giustizia stanno dicendo che questo non dovrebbe mai accadere a un uomo.

Fonte:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Processo a Murray (Aggiornamenti)/Conrad Murray Trial Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP - Auto ICRA

Page generation time: 1.017